lunedì 3 ottobre 2011

NOBEL AI MORTI


Sì, suppongo che l'aver assegnato il Nobel per la medicina ad un tizio morto sia divertente. Lo è ancor di più quando scopri che la Commissione che gliel'ha assegnato, manco lo sapeva e... immaginiamo... si chiedeva come mai non rispondesse al telefono... ed imprecassero, i membri di questa commissione, pensando: Merda, abbiamo beccato un altro Sartre.
Questa premessa è inutile.
L'idea è, pochi giorni prima dell'assegnazione del Nobel per la letteratura, di assegnare a scrittori morti, i Nobel che si sarebbero meritati. Ma il Nobel che con questo gioco assegnerò a costoro, verrà strappato a qualcuno che invece l'ha davvero vinto. Quindi, ecco la lista dei premiati e degli spremiati.

PREMIATO                                       SPREMIATO
1901 Ibsen                                       Sully-Prudhomme
1924 Majakovskij                          Reymont
1933 Bulgakov                                Bunin
1938 F.S.Fitzgerald                       Buck
1939 Joyce                                       Sillanpaa
1953 Dylan Thomas                      Churchill
1955 Brecht                                      Laxness
1958 Pasternak                               Pasternak (1)
1964 de Beauvoir                           Sartre (2)
1965 Achmatova                            Solochov
1967 Mishima                                  Kawabata (3)
1995 William Burroughs              Heaney
1997 Ginsberg                                  Fo

A proposito di Nobel morti... non sarebbe stata una bella idea, nel 1945, o nel 1946, così, tanto per ricominciare, assegnare il premio ad Anna Frank?

Ok. Io avrei altri nomi, in ordine sparso, vedete voi se avete la voglia di spremiare qualcun'altro:
Sciascia, Borges, Christie, Dick, J.Roth, Buzzati, Kafka, Anouilh, Capote, Conrad, Wharton, Bradbury, Blixen, Woolf, Strindberg.
E... ok... una menzione d'onore a Giuseppe Berto con la seguente motivazione: "Per aver picchiato Alberto Moravia."

Comunque attendo da voi altre segnalazioni per altre candidature che respingerò con ostile arroganza.

(1) Allo scopo di consegnargli ciò che è stato costretto a rifiutare. E poi, spremiarlo.
(2) Allo scopo di venirsi a ritirare il premio del compagno.
(3) Per verificare se l'assegnazione a Mishima spinga anche Kawabata a sequestrare una caserma e a farsi tagliare la testa.

8 commenti:

  1. '42 Douglas Adams (anno libero)

    RispondiElimina
  2. Pfui! Douglas Adamas? Giammai!
    E chi s-premiamo?

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Il 42 e' libero come ho scritto, non si spremia nessuno.
    Comunque in alternativa, lo candido al Pallone d'oro al posto di Sammer.

    P.S.: Adamas?!?!

    RispondiElimina
  5. Adamas è il mio scrittore preferito dopo Tolsatoj.
    Comunque, obiezione sul '42, solo perché D.Adams non era ancora nato, l'alternativa Adams per Sammer mi sembra però azzeccata, specificando bene che si tratta di Douglas.

    RispondiElimina
  6. Obiezione ampiamente prevista.
    Nella teoria dello spazio-tempo gobbo questo non e' assolutamente un problema.

    RispondiElimina
  7. Nienteniente mi rimane il salmone del dubbio...

    RispondiElimina