sabato 17 dicembre 2011

OF MAIS AND MICE


Il topo ha il concetto di universo finito.

Dice Ho letto un romanzo tanto interessante di un americano, tratta d'un uomo grande e grosso che tiene delle pannocchie in tasca e gli vuole bene ma tanto fa per accarezzarle che quando si innervosisce senza volerlo può capitare che le stringa troppo forte e quelle soffochino e allora lui ci rimane tanto male per aver ammazzato la pannocchia a cui voleva tanto bene E allora io dico Oh che cosa interessante, qual è il titolo di questo bel romanzo? Ed ecco risponde lui of mais and men Strano Vado riflettendo io Ho sentito parlare di una cosa simile riguardo ai topi, sa, io di questi animali m'intendo parecchio In effetti Riprende lui Le confesso che ho letto solo il titolo e due o tre righe ma mi ha annoiato subito e così l'ho riposto Oh allora Faccio io Credo che forse si trattasse di of mice and men Beh e io cos'ho detto Interviene lui Mais, Dico io Fa lo stesso, Dice lui, No, col cazzo, caro il mio stronzone, Dico io – maleducatamente – Oh allora mi scuso tanto Si ritira lui E' del tutto scusato E allora lui Com'è che s'intende tanto di topi? Io Dacché produco formaggio già tagliato pronto per le trappole Che cosa interessante Finge lui E poi ancora Oh sa m'ha sempre tanto interessato la questione del formaggio in generale, adoro quello coi buchi Lo sospettavo Gli dico io Se vuole Continuo Le racconto qualcosa d'interessante Ma certo Fa lui Parta dal presupposto che due forme di grana e di emmenthal siano perfettamente uguali senza nessuna scritta e colorate allo stesso modo Sì la seguo Dice lui Ecco Continuo io Come crede che se ne potrebbe riconoscere l'una dall'altra? Ma non saprei Risponde lui E'impossibile Dico io e Poi Allora ho pensato di fare i buchi anche sulla superficie esterna dei formaggi, così basta guardarci dentro per capire che formaggio è Oh molto ingegnoso Lui, fingendo di capire E io Sì, certo questo però ha avuto delle piccole ripercussioni piuttosto negative Tipo? Chiede lui Tipo che succede questo: Rispondo io Che il topo si infila nel buco, va fino in fondo, al centro del formaggio, ed incomincia a mangiarselo E? Chiede lui E Rispondo io Ingrassa così tanto che alla fine non riesce più a passare dal cunicolo da cui era venuto, così si rassegna a passare la vita lì dentro finché un bel giorno finisce il formaggio perché il topo se l'è mangiato tutto e così muore Oh è molto triste e sarà una grossa perdita per lei Oh no, non direi, perché in effetti a quel punto il topo morto dentro alla forma è diventato il formaggio e così il problema non si pone più Oh Sì, l'unico inconveniente a quel punto è che è del tutto inutile guardare dentro al buco per cercare di capire quale sia un formaggio e quale l'altro Oh dev'essere una tragedia Dice lui credo con una punta d'ironia Beh Io Lo è davvero, perché a quel punto dobbiamo procedere al carotaggio del topoformaggio Dev'essere piuttosto noioso Non solo, anche del tutto inutile Confesso io e poi Perché d'altra parte il topoformaggio è del tutto inutilizzabile come trappola per topi Oh Già E dunque? E dunque lo riutilizziamo come trappola per gatti E funziona? Sì, perfettamente, nelle zone in cui lo usiamo c'è una proliferazione di ratti esagerata Dev'essere un problema No non lo è in effetti perché ci facciamo pagare dai Servizi Segreti di alcuni stati per la diffusione di questo articolo nei paesi in cui si vuole diffondere questo disagio Oh, interessante Sì, e molto ben escogitato, in alcune zone siamo riusciti persino a sviluppare alcuni piccoli focalai di peste Oh ma complimenti le faccio le mie congratulazioni Beh che dire non per vantarmi ma sono proprio un imprenditore di successo,io E lui Io invece ho fallito miseramente sa? No, Rispondo io, Non so ma se proprio ci tiene mi dica E lui che infatti ci tiene mi dice Io guardi avevo provato ad iniziare una coltivazione di pannocchie di mais da compagnia Oh come può essere fallito Dico io con malcelato sarcasmo A causa dei topi Dice lui Oh Faccio io

Sì, d'accordo, questo dialogo è troppo brutto ed insensato. Lo tronco prima che degeneri ulteriormente. Se necessario me ne scuso. O: no. Non me ne scuso. Se lo avete Davvero letto fino alla fine, beh, ve lo siete meritati. Cacchi vostri.  

Nessun commento:

Posta un commento