lunedì 13 febbraio 2012

H -5-

Da stamattina ho smesso di parlare del tutto. Non so come sia successo, non era premeditato. Così, all'improvviso, mi sono reso conto che non parlavo più. Sul posto di lavoro sono stato interrogato riguardo a dei calcoli, che, come al solito non sembravano corretti e dovendoli giustificare ho aperto bocca ed ho emesso fiato senza riuscire ad articolare un solo suono. Mi sono arrangiato, allora, come mio solito, mostrando le cifre ed i passaggi. Il supervisore ha capito, si accontentato, (o rassegnato?) della mia spiegazione, forse non s'è neppure accorto che mi mancava la parola (e perché avrebbe dovuto?) e tutto è filato liscio. D'altronde, a casa, prima di partire, e poi, al ritorno, non c'è mai stato bisogno che io parlassi e così neppure lei si è accorta di nulla. Per strada basta un cenno del capo, per salutare. Nessuno si è accorto di nulla.

Sono stato per un po' davanti allo specchio, stasera. Volevo vedere a che punto era arrivata la mia faccia. I miei capelli sono un po' troppo lunghi, forse. Se li tiro sul davanti, infatti, arrivano fino agli occhi. Il mio naso è brutto. Ho un sopracciglio lunghissimo, sembra un tirabaci. E' normale che crescano così tanto? Le mie orecchie sono piccole, piccolissime. La mia faccia, nel complesso è asimmetrica. Su di un lato è così scavata che sembra quasi che mi manchino dei denti, da quella parte. Gli occhi sono infossati, lontani, sprofondati al centro di una serie quasi concentrica di cerchi scuri. Si disegneranno perché dormo troppo poco? Io dormo troppo poco? ... i miei occhi sono una pietra che cade in un lago. Ho delle rughe intorno alla bocca. Delle linee verticali, successive, strane. Sembrano quelle cose che ci sono a fianco delle fauci degli squali. A proposito di bocche... la mia... l'ho aperta, volevo provare... non sono riuscito ad emettere alcun suono. Nulla di nulla. Ah, poi, tra l'altro... c'ho guardato dentro e sì, da quella parte mi mancano proprio due denti.

Nessun commento:

Posta un commento