martedì 14 agosto 2012

+VOLUME :F.SCOTT FITZGERALD : GLI ULTIMI FUOCHI / THE LAST TYCOON


- Dicono che se vuoi conoscere l'età del jazz, devi leggere Fitzgerald.
- Non solo. Pare che quel periodo si chiami così proprio “a causa” di Fitzgerald.
- Oh.
- Eh, già. E chissà che l'età del jazz noi non ce l'immaginiamo così, perché, oltre ad averla battezzata, Fitzgerald non se la sia inventata di sana pianta per noi. Poi, noi, caproni, tutti dietro.
- Sì, forse. Ma però. Manca sempre una cosa, alla fine.
- Cosa?
- La musica. Quella non si sente.
- Hai ragione. Ci vorrebbe una rubrica che si occupa di “musicare” i libri, sfruttando i riferimenti ai titoli delle canzoni, alle arie, alle citazioni di testi, di libretti.
- Già. Dovresti farlo.
- Lo farò. Ma lo farò nel mio stile.
- Ovvero?
- Male.

Ho preso in esame il suo Gli ultimi fuochi (The Last tycoon), suo ultimo ed incompiuto romanzo ed ho ricercato tutti i brani musicali che in esso venivano citati. La cosa, che in sé non avrebbe dovuto essere troppo difficile, è stata in realtà poi complicata dal fatto che nella mia edizione il traduttore si è preso la briga di tradurre anche tutti i titoli delle canzoni. Ringrazio il cielo che non si sia ingegnato nel tentativo di tradurre il nome degli interpreti, anche se forse avremmo amato Paolo Uomobianco (Paul Whiteman) o Benito Buonuomo (Benny Goodman).


Il romanzo, scritto fra il 1939 e il 1940, è ambientato nel 1935.


Francis Scott Fitzgerald è nato nel 1896 e morto nel 1940.


L'edizione a cui faccio riferimento è: Mondadori, 1974, trad. Bruno Oddera.

Il numero indica il video corrispondente al pezzo musicale. Segue citazione del libro

1,2 - “Guy Lombardo aveva trasmesso alla radio, sonando Cappello a cilindro (Top hat) e Guancia contro guancia (Cheek to cheek).”
Sono entrambe canzoni di Irving Berlin tratte dal film Top Hat, del 1930, con Fred Astaire e Ginger Rogers, in Italia distribuito con il titolo “Cappello a cilindro”. Non so a quali date si riferiscano le due incisioni dell'esecuzione di Guy Lombardo di tali brani. Oltre tutto, non mi è stato possibile rintracciare la versione di Top hat, white tie and tails (1), che quindi riporto nella tradizionale intepretazione di Fred Astaire, in versione “studio”.

3 - “Così Stahr ed io danzammo sulla magnifica musica di Glenn Miller Sto su un'altalena (I'm on see-saw).”

4 - “(…) mi accorsi che il soprano cantava, Vieni, vieni, amo te solo (come, come, I love you only)”, che ho creduto di rintracciare nell'aria “My hero” dell'operetta “Chocolate soldier”.
Ho scelto Rosa Ponselle, tra le varie interpreti, perché la più vicina cronologicamente allo svolgersi della vicenda.
Chocolate soldier (Der tapfere Soldat or Der Praliné-Soldat, in tedesco,) è un'operetta di Oscar Strauss (1870-1954), del 1908, basata sulla commedia Arms and men (1894), di George Bernard Shaw (1856-1950).

5,6 - “(…) i motivi migliori risalivano al decennio 1920-30, Cielo azzurro (Blue Heaven), sonato da Benny Goodman o Quando il giorno è passato (When the day is done), con Paul Whiteman.”

7 - “Bella a guardarsi... de-liziosa a co-noscersi” canterellavo.”
Che ho rintracciato nel testo di Lovely to look, musica di Jerome Kern e testo di Dorothy Fields.

8 - “Mi domandarono come sapevo” cantava la radio “che il mio grande amore era un sollievo”.
Che ho rintracciato nella canzone Smoke gets in your eyes. Sia questa che la 7, "Lovely to Look at" o Lovely to Loo', sono tratte dal film "Roberta", con Fred Astaire e Ginger Rogers, adattamento dell'omonimo musical di Broadway, a sua volta tratto da "Gowns by Roberta", di Alice Duer Miller.
Musica di Jerome Kern e parole di Otto Arbach.

1: FRED ASTAIRE (1899-1987): Top Hat, White tie and tails (1930)
2:GUY LOMBARDO (1902-1977): Cheek to cheek (1935)



































3 - GLENN MILLER (1904-1944): I'm on a see-saw



4 - ROSA PONSELLE, (1897-1981), FRANK FORREST : My hero (1937)




















5- PAUL WHITEMAN (1890-1967) : Blue Heaven (1927)
6 - PAUL WHITEMAN (1890-1967) : When the day is done (1927)




















7 - IRENE DUNNE (1898-1990) : Lovely to look at (1935)


















8 - IRENE DUNNE : Smoke gets in your eyes (1935)





















L'impaginazione è quasi tutta merito di Blogger.



Ma, però! Oh, come ci si divertiva, prima del '29!

Nessun commento:

Posta un commento