lunedì 22 febbraio 2016

VORREI UN CAPPELLO DI VENTO

Vorrei un cappello di vento 
ed una giacca di nebbia 
vorrei 
entrar come fumo 
spiffero 
sospiro gelido 
nella tua casa 
d'alito tiepido, 
accarezzarti 
la schiena 
di gelo sorpresa,
farti alzare, 
sobbalzare,
farti pensar 
che ti manco.

1 commento:

  1. ooh Nivangio, ma è molto dolce questa poesia, e bella! Come mai una poesia dolce? Ahahah

    RispondiElimina